Questo articolo apparteneva al vecchio blog (blog.danilopetrozzi.it), per cui le informazioni potrebbero non essere più aggiornate ed attendibili.

DP RDFa Breadcrumb Generator: il plugin definitivo per generare breadcrumb

DP RDFa Breadcrumb Generator è un plugin che ho sviluppato nel tempo libero 🙂 Si occupa di generare le breadcrumb di qualsiasi post, pagina, tassonomia che poi vengono effettivamente mostrate da Google nei rich snippet delle SERP. Il plugin è facilmente posizionabile grazie a una funzione PHP o allo shortcode.

Come avrete notato, nel menu in alto ho inserito una nuova voce chiamata “Progetti”, nella quale includerò tutti i progetti legati al mondo del web che ho ideato e sviluppato in modo autonomo nel mio tempo libero. In quella sezione c’è già una pagina riassuntiva dedicata a DP Breadcrumb.

Gode di numerose caratteristiche SEO che non ho riscontrato in altri plugin, ma prima..

Prima di tutto: perché ho sentito l’esigenza di creare questo plugin

Ho provato decine di plugin per WordPress per la gestione delle breadcrumb ma non ho mai trovato qualcosa di veramente efficace.

Nella maggiorparte dei casi, per dire, mancano completamente i dati strutturati (e già questo dovrebbe farveli escludere a prescindere).

In altri casi i dati strutturati ci sono, ma la breadcrumb funziona solo in determinati casi: l’esempio classico sono le sottopagine. Finché si parla di post, ok, tutto fila liascio. Ma se io ho una pagina che è figlia di un’altra pagina? Perché tutti gli altri plugin si intoppano? E se le sottopagine seguono una gerarchia di 3 livelli?

Stesso discorso vale per i post: molti plugin funzionano, ma se assegni 2 o più categorie al tuo articolo.. vengono mostrate TUTTE le breadcrumb? In TUTTE ci sono i dati strutturati GIUSTI?

Come funziona

Il funzionamento di DP RDFa Breadcrumb Generator è molto semplice: in base alla tipologia di pagina in cui si trova, agisce in modo differente. Il plugin riconosce, ad esempio, se ci si trova nella homepage, su un archivio tag, su una categoria, pagina, post, e così via, e agisce di conseguenza.

La sintassi utilizzata per la generazione del codice è quella consigliata da Google nella sua pagina dedicata alle breadcrumb. Vengono mostrati numerosi esempi in RDFa che spiegano come comportarsi nel caso di singola breadcrumb e nel caso di trail multiple.

Se la pagina in esame è un post appartenente a più categorie, se l’opzione è attiva nelle impostazioni, il plugin generarà breadcrumb trail multiple perfettamente leggibili da Google grazie all’utilizzo di v:child.

Per vedere il plugin all’opera in questo scenario (post con categorie multiple), clicca qui per leggere l’analisi dello strumenti di verifica per dati strutturati di Google. Come puoi vedere scorrendo in basso, la sintassi delle due breadcrumb è corretta, tant’é che Google ne rileva l’esatta gerarchia senza problemi.

Ai fini della visualizzazione nel rich snippet, Google elabora solo la prima breadcrumb trail che trova all’interno del codice. Prendendo in esame l’esempio linkato più in alto, Google si comporta in questo modo nelle SERP:

 dp rdfa breadcrumb generator esempioIn SERP viene sempre mostrata la breadcrumb in modo corretto. Lo stesso concetto si applica per situazioni più “facili”, come le sottopagine (pagine child), gli archivi tag, le sottocategorie e così via.

Risultato

In pochissimo tempo (al massimo qualche settimana), Google includerà il rich snippet in tutti i risultati del tuo sito presenti in SERP.

Sul mio sito ho attivato il plugin definitivo solo a fine agosto (prima c’era una versione beta non completa). Come potete vedere dal grafico seguente, Google ha rilevato velocemente tutte le breadcrumb del mio blog senza presentare errori:

dati strutturati google breadcrumb

Come si usa

La semplicità di questo plugin è disarmante: basta attivarlo e posizionare lo shortcode (o il codice PHP) nel punto in cui si vuole far visualizzare la breadcrumb.

Il codice PHP è questo:

Lo shortcode, invece, è molto più semplice:

Personalizzazione grafica

Ogni elemento della gerarchia è identificato da una classe CSS ben distinta in modo da poter personalizzare graficamente ogni elemento della breadcrumb. Analizzando l’output del plugin, infatti, potrete notare una struttura simile a questa:

Download

Il plugin è presente nel repository WordPress.org quindi lo si può trovare in qualsiasi installazione di WordPress su Plugin > Aggiungi nuovo, cercandolo per nome.

Altrimenti, puoi scaricare il plugin dalla pagina ufficiale su WordPress.org.

Note finali

Il plugin è ancora in fase “beta” dato che ci sono numerosi bug da correggere (e il tempo è poco :D). Se individuate dei problemi, segnalatemelo su Google+ o sulla scheda nella pagina ufficiale del plugin: sistemerò tutti i bug nel minore tempo possibile!

Enjoy 🙂

Danilo petrozzi

Ciao! Io sono Danilo Petrozzi, il fondatore di Eternal Curiosity. Oltre a essere un senior SEO Specialist e un Web Developer, è dall'età di 9 anni che mi appassiono a qualsiasi cosa ruoti intorno al web e all'informatica in generale.

Lascia un commento