AVVISO IMPORTANTE: Dato l'elevato numero di richieste, Eternal Curiosity non può accettare nuovi clienti, sia che si tratti di consulenze scritte che di ottimizzazione SEO diretta. Valutiamo solo casi eccezionali e ad alto budget. Per informazioni, vi invitiamo a scriverci a info@eternalcuriosity.it

Questo articolo apparteneva al vecchio blog (blog.danilopetrozzi.it), per cui le informazioni potrebbero non essere più aggiornate ed attendibili.

Analisi SEO: il primo passo è l’audit con Xenu

Quando sei di fronte a un nuovo sito per la prima volta, e devi effettuare un’analisi sommaria per capire “la situation”, un grande aiuto ti viene offerto dai software “spider”, che sono in grado di analizzare una gran mole di pagine in poco tempo.

Oggi voglio parlarti di Xenu: probabilmente uno dei software più utili in ambito SEO ma che conosciuto a pochi, e usato da molte meno persone.

Cos’è Xenu?

Xenu è applicazione che simula l’azione di un crawler e che quindi scansiona un sito partendo dall’origine e “seguendo” tutti i link che trova. Durante la scansione, Xenu raccoglie numerose informazioni che possono essere usate successivamente.

Il più grande, e famoso, concorrente di Xenu è Screaming Frog. Quest’ultimo software è molto più famoso ed è stato largamente pubblicizzato nel nostro settore ma, secondo me, non ha le stesse caratteristiche di Xenu. (se ti interessa, Peter Meyers ha parlato della differenza dei due software con un post su Moz)

Caratteristiche di Xenu

Mi basta citarti due caratteristiche di base di Xenu per farti perché è diverso da Screaming Frog:

  • Xenu è 100% gratuito e senza limiti
  • Xenu è estremamente veloce (direi che è impressionante!)

L’unico svantaggio rispetto a SF, è la mancanza di alcuni parametri SEO che sono presenti in quest’ultimo. Xenu, infatti, analizza solo questi fattori:

  • URL della pagina
  • Titolo
  • Meta description
  • Status code
  • Type (html, css, ecc)
  • Dimensione in byte della pagina
  • Data, se presente
  • Livello, in relazione alla root
  • Numero di link esterni
  • Numero di link interni
  • Tipo server
  • Charset

Inserendo come URL di partenza una determinata homepage, tipo “www.danilopetrozzi.it”, Xenu scansionerà quella pagina e seguirà tutti i link presenti in essa, continuando a scansionare di conseguenza.

In pratica, Xenu continua a scansionare finché non ha analizzato TUTTI gli URL di un determinato dominio.

Xenu è un missile

E’ inutile ripeterlo.. Scarica Xenu e provalo: vedrai con i tuoi occhi!

La tecnologia alla base di Xenu è definita preemptive multithreading, ma non sapremo mai come è stata implementata dato che il software è free, ma non open source. (l’autore è disposto a vendere il codice sorgente, ma come scrive sul sito, c’è bisogno di una “offerta che non si può rifiutare” 😀 )

Sopratutto se l’audit va fatto su siti di grosse dimensioni, non esistono grandi alternative: Xenu è l’unico in grado di scansionare velocemente migliaia di URL distinti senza “perdere qua e la” qualche link.

Xenu è semi abbandonato

Il problema di Xenu è che non viene più aggiornato da circa 4 anni, e quindi è, nei fatti, un progetto abbandonato. Data l’efficacia del software, però, continua ad essere scaricato e utilizzato da migliaia di persone nel mondo.

Il counter a fondo pagina, sul sito ufficiale, segna 3.500.000 views. Anche se è un numero stratosferico, direi che è plausibile!

Download Xenu

Per scaricare l’ultima versione disponibile di Xenu clicca qui!

Consigli finali

Aspetta, aspetta! Prima di lanciare Xenu sul tuo più grande competitor, calmati, prendi una tisana, e rifletti. Xenu, una volta lanciato, va a scansionare tutto. PROPRIO TUTTO!

Se il sito del tuo competitor è una voragine (un “buco nero” come lo definisco io :D), potresti ritrovarti con una scansione di milioni di URL. Se il tuo competitor è sufficientemente skillato, probabilmente controlla i log ogni tanto. Se dovesse accorgersi di un accesso così anomalo potrebbe 1) fare storie 2) vendicarsi con altro scrape o negative SEO 3) denunciarti. Eh si, nei casi più gravi, se per esempio causi un DoS involontario, potresti beccarti anche una denuncia!

Negli access.log del sito “vittima”, viene registrato il tuo indirizzo IP e l’user-agent di Xenu. Purtroppo Xenu non ha alcuna opzione interna per mascherare l’user-agent, e quindi sarà espressamente visibile. Per risolvere questi problemi, puoi:

  • 1) Per il problema del tracciamento del tuo indirizzo IP, puoi utilizzare un software che faccia passare Xenu dietro a un proxy. Ad esempio puoi usare Proxifier e unirlo a Tor (in questo modo sei 100% irrintracciabile)
  • 2) Per il problema dell’user-agent, puoi mascherarlo attraverso Fiddler. Comunque, se stai già usando proxifier+tor (o un altro proxy anonimo), puoi benissimo lasciare l’user-agent originale. Se la “vittima” è un idiota totale, non si accorgerà di nulla, se invece è esperto, cambiare l’user-agent servirà a poco, dato che la mole di accessi e il loro “pattern” fa capire subito che si tratta di un crawler.

Buon Xenu a tutti!

Danilo petrozzi

Ciao! Io sono Danilo Petrozzi, il fondatore di Eternal Curiosity. Oltre a essere un senior SEO Specialist e un Web Developer, è dall'età di 9 anni che mi appassiono a qualsiasi cosa ruoti intorno al web e all'informatica in generale.

Lascia un commento